Arriva il fondo per le PMI

È pronto il modulo da presentare per accedere alle garanzie statali su finanziamenti fino a 25mila euro. Le garanzie previste al 100% per questa tipologia di prestiti, sono previste dal Decreto liquidità. I prestiti non sono automatici, ma sottoposti comunque alla discrezionalità dell’ente finanziatore (banca o confidi).

Non serve una email di posta certificata per inviarlo alla banca o al confidi. Serve un documento d’identità, come facile da immaginare. Il soggetto beneficiario non deve essere destinatario di provvedimenti giudiziari legati alla legge 231 e deve dichiarare che non è incorso in esclusioni dettate dal codice dei contratti pubblici.

Per quanto riguarda la somma del prestito, vale fino a 25mila euro se supera il 25% del fatturato dell’anno precedente. Quindi, se si ha avuto un fatturato di oltre 100mila euro, si possono ottenere 25mila euro. Cosa serve: l’ultimo bilancio depositato, o ultima dichiarazione fiscale. Se si ha costituito la società dopo il 1° gennaio 2019 basterà attestare i ricavi con un’autocertificazione oppure altra documentazione idonea allo scopo.

Si indicherà poi il codice Ateco dell’attività economica e in una voce del modulo specificare che si sono subiti dei danni economici per via dell’emergenza Covid-19. Bisogna poi indicare anche le finalità per le quali viene richiesto il prestito. 

La richiesta del prestito è subordinata all’accettazione da parte del gestore del fondo (un gruppo di banche). Nel caso si sia ottenuto il prestito senza averne il diritto effettivo, ci possono essere pesanti sanzioni.

Per scaricare il modulo potete cliccare su questo link:

Per informazioni dettagliate il sito a disposizione è quello dei fondi di garanzia:

Attenzione, sia per il sito dell’Inps in relazione alla domanda dei 600 euro, sia per quanto riguarda i prestiti legati al fondo di garanzia, ci sono già online e via messaggio sms numerose TRUFFE attive. Cercate di verificare sempre prima la fonte e aggiornatevi solo ed esclusivamente tramite i siti ufficiali dell’INPS, degli organi statali e se avete dubbi chiamateci.

Per qualsiasi ulteriore informazione o guida alla compilazione, potete contattarci durante la mattina dalle 8:30 alle 12:30 ai numeri:
0541 634716, 0541 634718